Anfora

Quando in Toscana nascono idee innovative.


Una collaborazione tutta toscana nata tra aziende giovani ed innovative, quella tra Drunk Turtle e La Biagiola. La prima di Pisa, che da circa un anno ha iniziato a produrre anfore per vinificazione con un impasto brevettato di Cocciopesto, è la prima al mondo a farlo; la seconda una giovane azienda vitivinicola a conduzione familiare di Sovana in maremma, che si presenta sul mercato con vini di qualità prodotti a basso impatto su terreno vulcanico.


La Biagiola è la prima cantina in Italia a sperimentare il Cocciopesto,
La collaborazione è nata per numerosi motivi, tra i quali e non meno importante, che La Biagiola ha al suo interno un sito archeologico in scavo dove sono state ritrovate numerose testimonianze dell'uso del Cocciopesto di epoca romana come isolante di cisterne e vasche. La relazione tra l'antico e il moderno è immediata.


Il vino in anfora, in genere terracotta o cemento, ha ripreso da qualche tempo il suo uso, per via della neutralità del materiale di impasto,che permette di rimarcare le caratteristiche varietali, ne acuisce il fruttato e la chiarezza degli aromi; il Cocciopesto a tal proposito ha manifestato una ottimale micro ossigenazione, rendendo il vino in prova particolarmente pulito ed armonico.


Uno sguardo al passato per un prodotto di estrema attualità.


Per info: http://www.drunkturtle.it